Clementine Nova.

 

l settore ortofrutticolo e quello agrumicolo in particolare, si dimostra un settore in continua rapida evoluzione, sia dal punto di vista delle produzioni, come anche quello delle coltivazioni e delle epoche di raccolta.
Il clementine “NOVA” è stato ottenuto in Florida nel 1942 ed è un ibrido di clementine comune per tangelo orlando e negli ultimi anni tende a diffondersi e ad affermarsi nei consumi e sui mercati per delle caratteristiche precise che si possono compendiare nei seguenti:
buccia sottile e grana fine, persistenza del frutto alla conservazione e ai trasporti, maturazione anticipata a livello del navelina o anche prima, spesso apirene, e, dal punto di vista della coltivazione, si evidenziano la mancanza di spine nella pianta, persistenza del frutto sulla pianta, mancanza di alternanza nella produttività.
Il Clementine Nova è un ibrido tra Clementine Comune per Tangelo Orlando ottenuto in Florida nel 1942. In Spagna ha preso il nome di Clemenvilla. 
Le caratteristiche agronomiche e vegetative della pianta 
Le caratteristiche agronomiche della pianta sono la produttività e la persistenza del frutto maturo sulla pianta e la mancanza di alternanza. Tra le caratteristiche vegetative, invece, ricordiamo il vigore medio, il portamento assurgente, la compattezza nella densità della chioma e la mancanza di spine. 
Caratteristiche del frutto 
Di forma oblata, il frutto, che pesa 150 grammi, ha la buccia di color arancio intenso, sottile e di grana fine. Sbucciabile nella media, la polpa ha colore arancio intenso, con un contenuto in succo nella media degli ibridi della stessa famiglia di clementine e mandarino-simili, i semi variano da 6 a 8. 
Epoca di maturazione
Matura in genere tra dicembre e gennaio, in alcuni areali la maturazione avviene a novembre. 
Giudizio 
Negli ultimi 10-15 anni si è diffuso notevolmente grazie soprattutto al sapore gradevole dei frutti. Presenta semi in numero variabile ed è apireno solo se coltivato lontano da impollinatori. In annate invernali poco piovose e in terreni leggeri e poco profondi i frutti asciugano precocemente. E’ suscettibile, infine, alla spaccatura dei frutti.

http://www.freshplaza.it/images/2010/1129/clementina_Nova.jpg

 

 

 

 

 

TORNA